Numero 15 -


Condanna per equa riparazione: la mancata comunicazione da parte del creditore non ferma l’azione di ottemperanza

In tema di giudizio di ottemperanza su condanna per equa riparazione, se il creditore non adempie agli oneri di comunicazione non risulta comunque preclusa la decisione sulla domanda di ottemperanza. Lo hanno deciso i giudici del Tar Campania con la sentenza 1089/2016.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader