Numero 2 -


I limiti comunitari degli affidamenti in house

LA QUESTIONE Il termine “ in house providing ” viene per la prima volta impiegato nel Libro bianco della Commissione europea del 1998 per indicare, nell’ambito degli appalti pubblici, quelli «aggiudicati all'interno della Pubblica Amministrazione, ad esempio tra Amministrazione centrale e locale o, ancora, tra una Amministrazione ed una società interamente controllata», senza ricorrere a procedure di gara per la scelta del designato individuato mediante affidamento diretto.

a cura di Paola Cosmai
Avvocato Dirigente S.S.N.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader