Numero 12 -


Il nuovo rito appalti passa il vaglio di compatibilità coi principi comunitari

L'ANALISI DELLA DECISIONE L'art. 204 del D.Lgs. n. 50/2016 ha profondamente innovato all'art. 120 c.p.a. introducendo un rigido sistema di preclusioni e decadenze nel tentativo di accelerare e cristallizzare le posizioni giuridiche dei legittimati a proporre gravame avverso gli atti di gara e, dunque, di rendere maggiormente certo e stabile l'andamento della procedura e l'operato della stazione appaltante. In tale ottica va letta l'introduzione del comma 2 bis e l'introduzione dei commi 6-bis, 8-ter e 11-bis, oltre che le addende ai commi 9 e 10 dell'art. 120 c.p.c.

a cura di di Paola Cosmai
Avvocato Dirigente SSN

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader