Numero 19 -


Errore di fatto, rimedio praticabile se non tocca il giudizio

La circostanza che l’immobile, a seguito dell’intervento edilizio, sia divenuto oggettivamente diverso da quello preesistente, fa sì che esso non possa derogare alle previsioni di cui agli articoli 7 e 9 del Dm 1444/1968, non potendo neppure beneficiare del mantenimento delle preesistenti distanze.

Giulia Laddaga

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader