Numero 4 -


Doppio binario sui licenziamenti in base all’assunzione

La reintegrazione del lavoratore, oltre alla condanna al risarcimento del danno, su cui nulla cambia, resta non solo nei casi di licenziamento discriminatorio, ovvero riconducibile agli altri casi di nullità espressamente previsti dalla legge (ad esempio per le lavoratrici madri), ma anche in caso di recesso inefficace perché intimato in forma orale.

Francesco Ciampi

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader