Numero 32 -


Procedura applicabile anche alle cessioni a titolo gratuito

Il creditore del dante causa è preferito ai creditori personali di costui nella distribuzione del ricavato, esattamente come sarebbe accaduto se la parte avesse ottenuto sentenza di revocatoria dell'atto a titolo gratuito. Il terzo che ha verso il debitore ragioni di credito non può concorrere sul ricavato dei beni se non dopo che il creditore è stato soddisfatto.

Giuseppe Finocchiaro

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader