Numero 41 -


A rischio il principio di sovranità dell’assemblea

Le motivazioni della Corte, a prima vista, appaiono logiche e coerenti ma a un'analisi più ampia si rivelano non condivisibili. Appare, infatti, piuttosto debole l'affermazione di inammissibilità della richiesta di revoca giudiziale in ragione di una presunta identità di effetti tra lo spirare temporale del periodo di incarico e il provvedimento dell'autorità giudiziaria.

Luigi Salciarini

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader