Numero 1 -


Anche il soggetto gerito può chiedere la restituzione del pagamento indebito effettuato da chi cura i suoi affari

Il compimento di un’attività negoziale in favore di un soggetto che versi in situazione di (ancorché transitoria) incapacità naturale, va qualificato, ricorrendo l’ulteriore requisito dell’utilità iniziale della gestione, come gestione d’affari. Lo ha detto la Cassazione con la sentenza 22302/2016. secondo la quale legittimato attivamente a ripetere nei confronti dell’ accipiens il pagamento indebito eseguito nomine proprio dal gestore è anche il soggetto gerito, in base all’articolo 1705 del codice civile.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader