Numero 19 -


L’inammissibilità dovrebbe bloccare valutazioni di merito

Il tribunale poteva sì dichiarare, in limine l'inammissibilità della domanda di alimenti ma unicamente perché proposta con la forma del ricorso, anziché con la citazione ex articolo 163 del Cpc e non certamente perché la convivenza, di fatto, tra le parti, era cessata prima dell'entrata in vigore della legge n. 76 del 2016.

Mario Finocchiaro

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader