Numero 19 -


No al versamento degli alimenti se la convivenza è cessata prima dell’entrata in vigore della legge sulle unioni civili

Una pretesa alimentare del convivente more uxorio nei confronti dell'altro - a norma dell'articolo 1, comma 65, della legge n. 76 del 2016 - è possibile solo per quelle convivenze che siano cessate successivamente al 5 giugno 2016, data di entrata in vigore della legge n. 76. È inammissibile, pertanto, una domanda di alimenti proposta con riguardo a una convivenza cessata anteriormente.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader