Numero 21 -


Sanzione inevitabile volta a tutelare anche i diritti dei terzi

La generica riserva stabilita dall’originario proprietario dell’edificio di apportare delle modifiche alle parti comuni, che ritenesse necessarie a suo insindacabile giudizio, non può valere nemmeno come titolo contrario alla presunzione stabilita dall’articolo 1117 del codice civile circa le parti comuni del fabbricato.

Mario Piselli

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader