Numero 39 -


Nessuna colpa quando l’obbligo è assolto con diligenza

La controversia era nata a seguito del pagamento, da parte di una banca, di un assegno non trasferibile, emesso da un altro istituto di credito legato da convenzione con una compagnia di assicurazione. L’assegno era finalizzato a liquidare un indennizzo assicurativo, ma l’incasso era andato a persona diversa dal beneficiario. 

Paolo Pirruccio

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader