Numero 4 -


Il contratto di mutuo condizionato non ha valore di titolo esecutivo 

L'ANALISI DELLA DECISIONE La pronuncia si inserisce nel solco del filone giurisprudenziale, ormai consolidato, che configura il contratto di mutuo condizionato come un contratto non idoneo a trasmettere con immediatezza la disponibilità giuridica della somma mutuata e conseguentemente la sua inidoneità a costituire idoneo titolo esecutivo ai sensi dell’art. 474 c.p.c. al fine di instaurare una valida espropriazione forzata.

a cura di Marco Proietti e Raffaella Maddaloni
Avvocati

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader