Numero 4 -


Malattia professionale indotta dal datore: computabile nel periodo di comporto?

L’ANALISI DELLA DECISIONE Le assenze del prestatore di lavoro riconducibili a malattie professionali in riferimento alle quali sussista una responsabilità del datore di lavoro ex articolo 2087 del codice civile sono escluse dal calcolo del periodo di comporto. Nel caso in esame tale principio non ha trovato applicazione a causa del mancato assolvimento dell’onere probatorio a carico del lavoratore e del contestuale e speculare soddisfacimento dell’onere probatorio a carico del datore.

a cura di Avv. Marco Proietti - Dott. Luca Ferracci

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader