È contrario alla concorrenza il sistema di determinazione delle tariffe minime dei legali senza controllo pubblico

Se le norme interne bloccano ogni possibilità di accordo tra cliente e avvocato per stabilire un onorario inferiore a quello fissato da un'organizzazione forense non controllata dall'autorità pubblica, si violano le norme Ue sulla libera concorrenza. Lo hanno affermato i giudici della Corte di giustizia dell’Unione europea in relazione a un caso della Bulgaria.

Marina Castellaneta

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader