Vendite su siti internet: con la pubblicazione di annunci non scatta in via automatica la qualità di professionista

La pubblicazione, seppure ripetuta, di annunci di vendita su un sito internet non fa scattare automaticamente la qualità di professionista in chi compie quest'attività. Di conseguenza, in assenza di un soggetto che possa essere qualificato come professionista non si realizza una pratica commerciale e, quindi, non va applicata la direttiva 2005/29 sulle pratiche commerciali sleali delle imprese nei confronti dei consumatori nel mercato interno. Lo ha detto la Corte di giustizia con la sentenza depositata il 4 ottobre nella causa C-105/17.

Marina Castellaneta

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader