Sui procedimenti d’acquisizione di partecipazioni qualificate in un ente creditizio decide il giudice dell’Unione

Ai sensi dell'articolo 263 del Tfue, la Corte di giustizia con la sentenza 19 dicembre 2018 ha stabilito che solo il giudice dell'Unione europea è competente a conoscere dei ricorsi aventi a oggetto le decisioni adottate in tale contesto dalla Banca centrale europea (Bce), mentre deve essere esclusa qualsivoglia competenza dei giudici degli Stati membri sugli atti intermedi e di natura preparatoria adottati dalle autorità nazionali.

Michele Laterza

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader