Numero 1 -


Danni al passeggero nel trasporto ferroviario nazionale

LA QUESTIONE Per quali fattispecie il vettore è chiamato a rispondere a titolo di responsabilità civile contrattuale? Sussiste nel trasporto ferroviario un limite risarcitorio in caso di sinistro? Com’è ripartito l’onere probatorio tra vettore e passeggero? Chi risponde dei danni subiti dal passeggero prima della salita a bordo o dopo la discesa dal treno? È ammissibile un concorso della responsabilità contrattuale con quella extracontrattuale?

a cura di Tiziana Cantarella
Avvocato del Foro di Catania

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader