Numero 36 -


Verifiche sulla tenuità del fatto: il comportamento “abituale” consente la non punibilità del soggetto imputato

Inapplicabile l’istituto della declaratoria di non punibilità per particolare tenuità del fatto, per lo sbarramento della “abitualità” del comportamento, nel caso di reati avvinti dal vincolo della continuazione. Lo ha affermato la Cassazione con la sentenza n. 29897 del 13 luglio 2015

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader