Numero 47 -


Resta procedibile d’ufficio il reato commesso dall’ex coniuge che si sottrae all’obbligo di versare il mantenimento

Non è fondata la questione di legittimità costituzionale dell’articolo 12- sexies della legge 1° dicembre 1970 n. 898 nella parte in cui - nel disporre che «al coniuge che si sottrae all’obbligo di corresponsione dell’assegno dovuto a norma degli articoli 5 e 6 della presente legge si applicano le pene previste dall’art. 570 del codice penale» - non stabilisce, per tale reato, la procedibilità a querela.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader