Numero 21 -


Cause di non punibilità: sul proscioglimento imputato e Pm hanno potere di veto

La sentenza di non doversi procedere perché l'imputato non è punibile ai sensi dell'articolo 131-bis del Cp, presume che l'imputato medesimo e il Pm consensualmente non si oppongano alla declaratoria di improcedibilità, rinunciando alla verifica dibattimentale. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 12305 del 2016.

Giuseppe Amato

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader