Numero 29 -


Se il braccialetto elettronico è indisponibile il giudice nel sostituire la misura deve valutare tutte le opzioni

l giudice, investito di una richiesta di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari con il cosiddetto "braccialetto elettronico" o di sostituzione della custodia in carcere con la predetta misura, qualora abbia accertato l'indisponibilità del suddetto dispositivo elettronico, deve valutare la specifica idoneità, adeguatezza e proporzionalità di ciascuna misura coercitiva in relazione alle esigenze cautelari da soddisfare nel caso concreto. Così la Cassazione con la sentenza 20769/2016.

Alberto Cisterna

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader