Numero 33 -


In caso di autoriciclaggio scatta la non punibilità se beni o utilità del delitto sono utilizzati in modo diretto

Prosegue l'opera di ricostruzione e puntualizzazione da parte della Cassazione in ordine alla fattispecie dell'autoriciclaggio (articolo 648 ter1, del Cp), che, come è noto, punisce le attività di impiego, sostituzione o trasferimento “in attività economiche, finanziarie, imprenditoriali o speculative”, di beni o altre utilità commesse dallo stesso autore del delitto presupposto (qualsivoglia delitto non colposo) che abbiano comunque la caratteristica specifica di essere idonee ad “ostacolare concretamente l'identificazione della loro provenienza delittuosa”.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader