Numero 9 -


Appropriazione indebita aggravata: non è più perseguibile se manca la querela

In tema di reati contro il patrimonio, il mutato regime di procedibilità a querela del reato di appropriazione indebita aggravata è applicabile ai processi pendenti, con conseguente obbligo per il giudice, in caso di remissione di querela, di declaratoria di immediata non punibilità ai sensi dell’articolo 129 del Cpp, salvo che non ricorrano altre circostanze aggravanti a effetto speciale. Lo dice la Cassazione con la sentenza 225 del 2019.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader