Numero 13 -


Beni confiscati alla criminalità: illegittima la norma che privilegia soltanto alcuni creditori di buona fede

Confisca di prevenzione e tutele dei creditori di buona fede: è incostituzionale l'articolo 1, comma 198, della legge n. 228 del 2012 (legge di stabilità 2013) nella parte in cui limita alle specifiche categorie di creditori "titolati" ivi menzionati - ovvero quelli munitisi di garanzia reale o partecipi di procedura pignoratizia - la possibilità di ottenere soddisfacimento sui beni del proprio debitore che siano stati attinti da confisca di prevenzione. Così la Corte costituzionale con la sentenza n. 26 del 2019.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader