Numero 13 -


Resta il “rompicapo” della mancanza di norme transitorie

La legge 19/2015 non ha dettato un regime di diritto intertemporale per i soggetti già condannati per il reato di cui all’articolo 416-ter del Cp, lasciando quindi all'interprete il compito di stabilire la disciplina applicabile nel caso concreto. La questione è delicata, dal momento che possono ipotizzarsi soluzioni del tutto opposte.

Fabio Fiorentin

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader