Numero 1 -


Per i fatti “pregressi” può intervenire la Suprema corte

Si segnala la cosiddetta “Mazzarotto”, laddove il giudice di legittimità, ha ritenuto, pur nell’assenza di una disciplina transitoria, l’applicabilità della disciplina della declaratoria di non punibilità per particolare tenuità del fatto anche ai procedimenti in corso al momento della sua entrata in vigore e, quindi, anche a quelli pendenti in Cassazione.

Giuseppe Amato

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader