Numero 41 -


Non si deve contrarre se i dati del cliente sono falsi o sbagliati

In realtà, poiché trattasi di informazioni sulla correttezza dei dati risultanti dall’attestato di rischio la cui formazione non compete all’assicurando, gli unici casi dovrebbero riguardare l’identità del contraente e dell’intestatario del veicolo, se persona diversa, ovvero le ipotesi in cui vengano presentati all’agente di assicurazione.

Francesco Mazzini

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader