Numero 15 -


Per il «catastrofale» valore decrescente oltre il terzo giorno

Consci della difficoltà di procedere a una tipizzazione delle possibili variabili, l’Osservatorio ha proposto l’individuazione di un numero massimo di giorni (fissato in 100) al di là del quale il danno terminale non può prolungarsi, tornando a esser risarcibile il solo danno biologico temporaneo ordinario.

Marco Rodolfi

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader