Numero 38 -


Inadeguata gestione della causa: il legale va condannato in base ai criteri dettati dalla legge Pinto

Anche il colpevole ritardo nella maldestra conduzione della causa va risarcito, e possono all’uopo venire utilizzati i parametri della legge Pinto per calcolare il danno che l’avvocato dovrà corrispondere ai propri clienti, oltre a non poter pretendere alcunché per l’assistenza prestata e restituire gli acconti. Questa la decisione assunta dalla terza sezione con l’ordinanza n. 19147 del 2018.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader