Numero 24 -


Appalti: proponibile il ricorso per motivi aggiunti non oltre quaranta giorni dal provvedimento di esclusione

Il Consiglio di Stato, con la decisione in esame, giunge a una parziale correzione dello “schema generale”: nel caso di un concorrente escluso che abbia proposto ricorso al Tar contro il provvedimento di esclusione, sarà ben possibile presentare motivi aggiunti entro il termine di trenta giorni e comunque non oltre il termine di quaranta giorni dalla comunicazione del provvedimento di esclusione o dell’aggiudicazione definitiva.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader