Numero 10 -


Atti persecutori: adozione della misura preventiva dell’ammonimento 

L'ANALISI DELLA DECISIONE La natura del provvedimento di ammonimento del questore giustifica l'affermazione del giudici della Seconda Sezione del TAR Puglia - Bari, i quali, con sentenza 439/2020, hanno affermato che esso "non presuppone l'acquisizione di prove tali da poter resistere in un giudizio penale avente ad oggetto un'imputazione per il reato di stalking, bensì la sussistenza di elementi dai quali sia possibile desumere un comportamento persecutorio o gravemente minaccioso che, nel contesto di relazioni intersoggettive, possa degenerare e preludere a condotte costituenti reato".

a cura di Camila Insardà
Avvocato

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader