Numero 13 -


Risarciti marito e figli della casalinga deceduta per il mancato futuro lavoro della donna in famiglia

In caso di risarcimento del danno per morte di un congiunto in un sinistro stradale va riconosciuto al marito e ai figli il pregiudizio per il mancato apporto in futuro dell'attività di casalinga della defunta nel compendio familiare, senza alcuno svilimento di tale figura e con riferimento alle incombenze di natura prettamente materiale quali la cura e la pulizia della casa che debbono essere svolte con l'impiego di una colf. Verosimilmente deve ritenersi che tale pregiudizio sia limitato nel tempo, stante il prevedibile raggiungimento di autonomia dei figli in corrispondenza della fine...

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader