Numero 6 -


La Cassazione «fa sue» le prerogative del legislatore

La volontà della madre di non essere nominata all’atto della nascita del figlio tutela non solo la riservatezza di questa, ma anche dei suoi familiari e discendenti. Ne consegue che appare del tutto approssimativo affermare che il diritto dell’adottato a conoscere la propria mamma biologica debba prevalere sulla riservatezza dei detti soggetti.

Mario Finocchiaro

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader