Numero 7 -


I benefici ex lege 104 limitano il potere datoriale di trasferimento

L'ANALISI DELLA DECISIONE La questio sottoposta alla disamina dei Giudici del Lavoro implica in primis la necessità di valutare se le diverse sedi presso le quali viene svolta l’attività della resistente, possano configurarsi come unità produttive; determinazione propedeutica alla presunta illegittimità del comportamento datoriale nell’assegnare e/o trasferire presso sedi diversi, da quella oggetto di passaggio di cantiere, il lavoratore beneficiario dei permessi di cui alla legge 104/92 senza l’acquisizione in via preventiva del suo assenso .  

a cura di Elena Cipolletta
Avvocato

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader