Numero 39 -


Procreazione assistita: sì alla diagnosi preimpianto in forma indiretta presso altre strutture

Qualora la struttura sanitaria pubblica si trovi nell'impossibilità di garantire in forma diretta, alle coppie che ne hanno diritto, il ricorso alle tecniche di procreazione medicalmente assistita preceduta da diagnosi genetica preimpianto, la prestazione può essere erogata in forma indiretta, mediante il ricorso ad altre strutture sanitarie. Lo ha stabilito il tribunale monocratico di Milano il 18 aprile 2017.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader