Numero 6 -


Comparsa conclusionale: l’allegazione di documenti costituisce proroga implicita del termine di decadenza

Nel giudizio di risarcimento del danno non costituiscono domande nuove sia la riduzione del quantum rispetto alla originaria pretesa, sia la deduzione dell'aggravamento del medesimo danno già dedotto con l'originaria domanda. Lo ha detto la Cassazione con la ordinanza 25631/2018.

Mario Piselli

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader