Numero 5 -


Danno non patrimoniale derivante da dequalificazione professionale 

L'ANALISI DELLA DECISIONE In tema di danno non patrimoniale, il danno esistenziale causato da un illecito datoriale non può fondarsi sulla natura meramente emotiva ed interiore, propria del danno morale, richiedendo la prova che la condotta violativa del datore di lavoro ha concretamente inciso in senso negativo nella sfera dello stesso, alterandone le scelte di vita e privandolo di occasioni per esprimere la sua personalità. La dimostrazione del concreto cambiamento peggiorativo della qualità della vita del danneggiato, a differenza del danno biologico che non può prescindere dall...

a cura di Camilla Insardà
Avvocato

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader