Numero 44 -


Ora il locatore non deve motivare con elementi oggettivi

Nella prassi è frequente il ricorso ad accordi che contemplano successivi aumenti del canone in modo da giungere poi, dopo un certo tempo, a una somma finale. La legittimità di tali clausole contrattuali sembra d’altro canto emergere dallo stesso dettato dell’articolo 32 della menzionata legge 392/1978.

Augusto Cirla

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader