Numero 46 -


Un’altra restrizione sull’azione di rivalsa della casa di cura

La sentenza della Suprema corte n. 24167 del 27 settembre 2019 è interessante e ripropone il tema sempre centrale dei limiti dell’azione di rivalsa o regresso che la struttura sanitaria privata può svolgere in giudizio nei confronti del proprio operatore sanitario, vale a dire del medico che materialmente ha eseguito la prestazione clinica sul paziente.

Filippo Martini

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader