Numero 47 -


Dopo varie pronunce con principi difformi serve un chiarimento

La Corte ricorda anche la sentenza n. 18477/10 dove aveva stabilito che la suddivisione dei contributi, che l’assemblea provvede a operare, o rispecchia fedelmente il rapporto di valori, e allora è valida, oppure, nel caso in cui fissi gli obblighi di qualcuno dei condomini in maniera difforme dalle proporzioni di legge o di contratto è inesorabilmente nulla.

Mario Piselli

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader