Numero 47 -


Responsabilità sanitaria: proponibile anche in appello l’eccezione di compensazione tra indennizzo e danno

In tema di risarcimento del danno da emotrasfusione (epatite), «la compensatio lucri cum damno » tra l’indennizzo corrisposto al danneggiato e il risarcimento del ministero per l’omessa adozione di misure di emovigilanza, integra un’eccezione rilevabile d’ufficio e proponibile per la prima volta anche in appello: tuttavia, resta onere di chi la invoca dimostrarne il fondamento. Così la Cassazione con la sentenza 22528/2019.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader