Numero 5 -


Escluso il risarcimento ai familiari del rugbista deceduto durante una partita 

LA QUESTIONE Il rischio consentito, quale scriminante dell'illecito sportivo, deve ritenersi inferiore nell'ambito delle competizioni amatoriali o negli allenamenti rispetto ad una competizione agonistica, di talché va esclusa la risarcibilità del danno subito dai familiari del rugbista deceduto in occasione di una partita amatoriale che non sia stata caratterizzata da gioco violento o di scontro degno di rilievo si` da superare il rischio consentito.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader