Numero 7-8 -


Limiti all’uso della cosa comune

LA QUESTIONE il decoro architettonico del fabbricato condominiale costituisce un "bene comune" e, coerentemente, la facciata ed il relativo decoro architettonico di un edificio costituiscono un modo di essere dell'immobile ed un elemento del modo di godimento da parte del suo possessore. Onde la modifica della facciata, comportando un 'interferenza nel godimento medesimo, può integrare una indebita turbativa suscettibile di tutela possessoria.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader