Numero 18 -


Il vizio dell’atto viene sanato se l’interessato può difendersi

Il vizio di notifica è sanato solo quando viene proposta una tempestiva e rituale opposizione da parte dell'interessato, se invece il ricorso viene presentato oltre i termini l'amministrazione è da ritenere decaduta dall'esercizio del potere sanzionatorio che normalmente ha in base all'articolo 201 del Codice della strada. Salvo che dimostri di aver effettuato la notifica in modo valido, caso in cui il ricorso va effettivamente dichiarato inammissibile perché tardivo.

Domenico Carola

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader