Privacy: i testimoni di Geova nel raccogliere e archiviare i dati sulle persone contattate devono rispettare le regole Ue

L'attività di predicazione porta a porta, con successiva redazione di elenchi, svolta da una comunità religiosa come quella dei testimoni di Geova rientra nel perimetro di applicazione della normativa Ue in materia di trattamento di dati personali. Lo ha stabilito la Corte di giustizia dell'Unione europea con la sentenza depositata il 10 luglio nella causa C-25/17

Marina Castellaneta

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader