Dopo la scissione di una Srl è ammessa l’azione pauliana, non ne intacca la validità ma la rende solo inopponibile

Sull'intricato problema degli effetti di una scissione societaria sui creditori della società scissa e sulla loro tutela è intervenuta la Corte di giustizia dell'Unione europea che, con la sentenza depositata il 30 gennaio 2020, relativa alla causa italiana C-394/18, ha chiarito i rapporti tra azione pauliana, possibilità della revocabilità della scissione societaria e utilizzo degli strumenti predisposti dal diritto dell'Unione.

Marina Castellaneta

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader