Market abuse, il diritto al silenzio deve essere assicurato se la sanzione applicata può avere natura penale

La Corte di giustizia dell'Unione europea con la sentenza depositata il 2 febbraio 2021 (causa C-481/19, Consob) oltre a chiarire la corretta interpretazione della direttiva n. 2003/6 relativa all'abuso di informazioni privilegiate e alla manipolazione del mercato e del regolamento n. 596/2014 sugli abusi di mercato, riguarda direttamente l'Italia, con inevitabili cambiamenti della normativa esistente ( per il testo della sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea : ntplusdiritto.ilsole24ore.com).

Marina Castellaneta

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader