Lo Stato deve valutare l’esperienza del medico anche se sprovvisto di certificazione prevista dalle regole Ue

E questo anche nei casi in cui la direttiva 2005/36 sul riconoscimento delle qualifiche professionali (recepita in Italia con Dlgs n. 206/2007), come modificata dalla 2013/55 (recepita in Italia con il Dlgs n. 15/2016) non sia applicabile, con ciò precisando che le regole fondamentali del Trattato hanno applicazione in ogni caso in cui si configuri un ostacolo alla libera circolazione, anche se la direttiva non possa essere applicata perché l'interessato non ha completato l'iter nel Paese di origine ( per il testo della sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea:...

Marina Castellaneta

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader