Numero 7-8 -


Potere probatorio ex officio del giudice ex art. 507 c.p.p.

LA QUESTIONE Quali sono i poteri dispositivi in tema probatorio delle parti, e quali sono, invece, i confini dell'eccezionale potere probatorio ex officio del giudice ex art. 507 c.p.p.? Esistono dei mezzi difensivi per arginare l'abuso del potere probatorio officioso del giudice ex art. 507 c.p.p. quando la norma è applicata in favore di apparati probatori accusatori de facto ? La difesa ha degli strumenti per sfruttare oltremodo i dirimenti poteri suppletivi del giudice nel proprio interesse? Si può sindacare l'esercizio o il mancato esercizio del potere officioso ex art. 507 c.p.p.?

a cura di Francesco Zaccaria, Avvocato del Foro di Taranto, cultore
di diritto processuale penale presso l'Università degli Studi di Bari e di Taranto

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader